Tumore appendice curiosità

Tumori endocrini dell’appendice: cure specialistiche nello studio medico a Roma

Conosciuti anche come carcinoidi appendicolari, i tumori endocrini dell’appendice sono in prevalenza di piccole dimensioni. Questa forma tumorale si presenta di piccole dimensioni e di regola costituisce un reperto occasionale in corso di appendicectomia per patologia infiammatoria. Il Prof. Paolo Sammartino, oltre a intervenire a livello terapeutico o chirurgico sui tumori endocrini dell’appendice, offre anche delle cure avanguardistiche per quanto riguarda l’appendicite e la peritonite. Prenotando un appuntamento nel suo studio medico, potrai ricevere una diagnosi precoce con trattamenti avanguardistici basati sulle ricerche più importanti svolte dalle principali università europee e statunitensi.
Prenota un primo appuntamento nel suo studio di Roma per ricevere una consulenza terapeutica.

Neoplasie endocrine del tratto intestinale

I tumori endocrini dell’appendice rappresentano circa il 18% delle neoplasie endocrine del tratto gastro-intestinale e sono più frequenti nel sesso femminile. Un picco di incidenza di questa forma tumorale si riscontra nelle donne tra i 15 e i 19 anni e negli uomini tra i 20 e i 29 anni. Generalmente, i tumori endocrini dell’appendice sono delle lesioni benigne e solamente nel 5% circa dei casi è presente patologia metastatica, peraltro sempre per lesioni superiori a 2 cm di diametro. Clinicamente, i tumori endocrini dell’appendice sono silenti e non si associano a sindrome da carcinoide.

I carcinoidi appendicolari

I carcinoidi appendicolari sono solitamente localizzati nella sottomucosa e nel contesto della tonaca muscolare. Per via della sua posizione nel corpo, l’appendice rappresenta l’unico settore del tratto gastroenterico in cui l’infiltrazione della tonaca muscolare non comporta una diagnosi di malignità della neoplasia endocrina coinvolta.

Vuoi saperne di più sul trattamento delle malattie peritoneali?

Il professor Paolo Sammartino riceve su appuntamento: contattalo tramite la sezione contatti del sito, oppure invia un email all’indirizzo paolo.sammartino@uniroma1.it, o telefona al numero +39 336 615632 per fissare un appuntamento per definire la diagnosi e le terapie più adeguate.